Most Popular


Packers and Movers
Packers and Movers in India playa very vital role in shifting from once place to another place. If you want toshift to ... ...





In Lussemburgo arriva la Borsa verde

Rated: , 0 Comments
Total hits: 83
Posted on: 10/08/16
Non è possibile costruire un modello di sviluppo sostenibile se non si cominciano a spostare in modo massiccio le risorse finanziarie da attività più inquinanti ad attività meno o per nulla inquinanti, o low carbon. Questa tendenza, indicata col nome di decarbonizzazione degli investimenti, è in atto e ha naturalmente preso ancora maggior vigore con l'Accordo di Parigi, che ha appena ricevuto il via libera anche a livello di Unione europea.

Ma ha segnato un altro punto importante a suo favore, anche simbolicamente, una decina di giorni fa in Lussemburgo, in un certo senso il Paese che non ti aspetti, dato che più volte è salito agli onori delle cronache per pratiche non esattamente trasparenti in ambito finanziario. E che invece ora sembra avere tutte le intenzioni di diventare la 'casa' della finanza verde e in particolare dei green bond, le obbligazioni emesse per finanziare attività e progetti a impatto ambientale positivo, che guardano ad esempio alle energie rinnovabili o al contrasto al climate change.

A fine settembre ha infatti aperto il Luxembourg Green Exchange (Lgx), la prima piattaforma di contrattazione al mondo interamente dedicata a strumenti finanziari green, segnatamente ai greend bond. Da subito ha iniziato a ospitare sul listino larga parte dei 114 green bond (erano solo 15 nel 2010) già quotati alla Borsa lussemburghese, per un valore di oltre 45 miliardi di dollari.

E non è difficile immaginare che possa in breve diventare il punto di riferimento a livello internazionale per tutto il mercato dei green bond, che è nato meno di dieci anni fa (il primo green bond fu lanciato dalla Banca europea per gli investimenti nel 2007 e quotato proprio al Luxembourg Stock Exchange) e continua a crescere a ritmo sostenuto per incontrare la richiesta di investitori affamati di attività a basso tasso di carbonio.

L'anno scorso si sono avute nuove emissioni di green bond per oltre 42 miliardi di dollari e quest'anno si stima che si possa toccare la fatidica soglia dei 100 miliardi di dollari di nuove emissioni. L'ultimo report pubblicato dalla Climate bonds Initiative, principale organizzazione a livello mondiale che lavora allo sviluppo del mercato dei green bond, dice che l'universo dei green bond in circolazione sfiora i 700 miliardi di dollari. Ma solo poco meno di 120 miliardi sono green bond certificati, emessi cioè nel rispetto di standard come quelli fissati da Icma (International Capital Market Association).

È proprio qui, sulle certificazioni e quindi sulle garanzie per il mercato, che Lgx potrebbe giocare un ruolo-chiave. Perché la nuova Borsa 'verde' ha posto requisiti stringenti come mai prima per chi intende quotare un green bond: bisogna fornire ad esempio una reportistica precisa ex-ante ed ex-post sul progetto da finanziare; e occorre garantire che tutti i capitali ottenuti vadano a finanziare progetti al 100% green. L'accesso a Lgx, inoltre, è vietato per prodotti finanziari collegati a progetti riguardanti energia nucleare, energie fossili, test sugli animali, commercio di specie protette.




>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?